La fondazione

La “Fondazione si è costituita per atto del notaio Carmine Romano del 17 febbraio 2010 (rep. 1044 racc. 746) in data 29 aprile 2010, ed ha sottoscritto con la Fundaciòn FÃ’RUM UNIVERSAL DE LES CULTURES di Barcellona, titolare del format dell’evento, un accordo specifico per l’organizzazione del Forum Universale delle Culture di Napoli.

Si assume l’organizzazione e la realizzazione dell’iniziativa, in ottemperanza all’accordo firmato il 16 febbraio 2009 fra Fundaciòn, Regione Campania e Comune di Napoli, e ne diventa responsabile dell’adempimento e degli obblighi ivi previsti.

Con protocollo d’Intesa sottoscritto in data 21 ottobre 2010 fra Regione Campania, Comune di Napoli, Provincia di Napoli e Ministero degli Affari Esteri, alla Fondazione Forum Universale delle Culture 2013, sono stati declinati gli obiettivi del redigendo programma del “Forum Universale delle Culture di Napoli 2013” secondo le seguenti direttrici:

(a) sviluppare un’intensa ed articolata opera di promozione della cultura italiana nel mondo;

(b) valorizzare a livello internazionale la produzione culturale napoletana e campana;

(c) mettere in campo azioni e politiche concrete, finalizzate all’integrazione ed alla cooperazione culturale nell’area euro-mediterranea;

(d) definire la costruzione delle reti di cooperazione essenziali da porre a base del programma generale del Forum 2013;

(e) valorizzare il patrimonio artistico campano esaltando le sue ricchezze storiche, paesaggistiche, archeologiche e culturali in particolare modo attraverso l’utilizzazione dei Siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO in Campania;

(f) esaltare i valori della memoria, dell’identità nazionale, della tradizione, della conoscenza condivisa e dei saperi per il raggiungimento della moderna società dell’integrazione culturale;

(g) favorire la formazione culturale delle nuove generazioni, attraverso l’ideazione di percorsi formativi diffusi e continui, relativi ai valori ed ai contenuti culturali del Forum al fine di dare risposte concrete ai problemi della disuguaglianza e delle nuove povertà;

(h) dare risalto al valore della coesistenza ed al principio del merito responsabile quali stimoli per proporre iniziative legate alla promozione del rispetto delle libertà consapevoli, al valore della ricchezza culturale, con attività volte a migliorare l’accesso alle informazioni ed alla conoscenza, per favorire nuove opportunità di sviluppo.

PAN, il  Palazzo delle Arti Napoli

La sede della Fondazione è il PAN, nel settecentesco Palazzo Roccella in via dei Mille n. 60, ed offre 6000 mq di spazi espositivi, spazi di consultazione, servizi e strumenti per l’incontro e lo studio delle opere e dei protagonisti dei linguaggi e delle forme dell’arte contemporanea: dalla pittura alla scultura, dall’architettura alla fotografia, dal design al cinema, dalla video-arte, al fumetto.