AVVISO PUBBLICO ESPOSIZIONI BASIC

AVVISO PUBBLICO

Per la selezione di proposte progettuali e per l’affidamento dei servizi volti alla realizzazione di “Esposizioni Basic” nell’ambito del Forum Universale delle Culture di Napoli

AVVISO CHIUSO

RIFERIMENTI

CUP B69G13001850001
CIG: X410D63C5A; XC40D63C5D; X4C0D63C60; XCF0D63C63; X570D63C66; XDA0D63C69; X620D63C6C; XE50D63C6F; X6D0D63C72; XF00D63C75; X780D63C78; X000D63C7B; X830D63C7E; X0B0D63C81; X8E0D63C84; X160D63C87.

OGGETTO DELLA PROCEDURA
La procedura di cui al presente avviso pubblico, indetta con decreto a contrarre n. 13 del 05/02/2014 , ha ad oggetto la selezione di proposte progettuali di e il conseguente affidamento dei servizi volti alla realizzazione degli eventi attuativi dei 4 “Temi” relativi al format “Esposizioni Basic” di cui alla Tabella 1, cioè a dire:
– La diversità culturale e le condizioni per la pace
– Lo sviluppo sostenibile
– La conoscenza
– Il mare.
In coerenza con gli indirizzi sono state individuate diverse aree tematiche, finalizzate nel complesso a portare alla luce, mediante le arti figurative e nuove forme di espressione artistica (a titolo esemplificativo dalla video arte all’arte di strada), i valori della tradizione e della modernità, nel rispetto dei temi principali del Forum. Le esposizioni punteranno ad ospitare mostre di grandi artisti che hanno affrontato nella loro opera soggetti e poetiche riconducibili ai soggetti del Forum, sia la grande tradizione dei pittori napoletani.
Per ciascun tema, sono previsti 4 eventi, per complessivi n. 16 eventi. Per ciascun evento è previsto un costo non superiore a euro 20.000,00 (ventimila/00), IVA inclusa.
Le proposte candidate dovranno riguardare eventi da realizzarsi nel periodo considerato nella citata D.G.C. n. 500/2013, con possibilità, in genere, di estendersi a tutto l’anno 2014: a tale riguardo la Amministrazione Comunale ha avviato i procedimenti preordinati alla assunzione di coerenti provvedimenti amministrativi.

LE FASI DELLA PROCEDURA
La presente procedura in considerazione della natura servizi – inquadrabili nella categoria 26 dell’Allegato IIB del codice dei contratti pubblici «SERVIZI CULTURALI, RICREATIVI E DEL TEMPO LIBERO» – si esplica in conformità alle norme ed ai principi di cui agli artt. 20, comma 1, e art. 27 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. e secondo quanto definito nel decreto a contrarre.
La procedura si articola in due fasi.

LA FASE 1
La prima fase della procedura è volta ad individuare una serie di proposte progettuali “coerenti” con il concept del Forum, conformemente alle indicazioni strategiche declinate dalla Amministrazione Comunale, e, segnatamente, da quelle indicate nella D.G.C. n. 500/2013.
I soggetti interessati, in possesso dei requisiti generali e speciali indicati al successivo Art. 7 dovranno inoltrare alla Fondazione la propria istanza di partecipazione e la propria proposta progettuale in relazione ad uno dei quattro temi nei quali si articola la Sezione “Esposizioni BASIC” secondo le modalità disciplinate al successivo Art. 8.
Successivamente alla scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione, una commissione appositamente nominata, procederà alla «valutazione di coerenza» delle proposte pervenute in relazione a ciascuno dei 4 temi, sulla base degli elementi di valutazione e dei criteri esplicitati al successivo Art. 9.
Saranno considerate “coerenti”, e pertanto, idonee all’espletamento della seconda fase, le proposte che avranno conseguito un punteggio pari ad almeno 50/75.
LA FASE 2
Salvo quanto specificato nel prosieguo del presente articolo, i soggetti che avranno presentato proposte ritenute “coerenti” saranno chiamati, mediante “LETTERA DI INVITO”, a presentare offerta tecnico-economica.
La lettera di invito (con relativi allegati) disciplinerà gli aspetti tecnici relativi alla realizzazione dei servizi; le modalità per la redazione e di presentazione delle offerte; le modalità di aggiudicazione; di stipula e di esecuzione del contratto.
La valutazione comparativa delle offerte avverrà sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa secondo i seguenti parametri:
Offerta economica
Max 20 punti
Offerta tecnica
Max 80 punti
L’offerta tecnica sarà valutata sulla base degli elementi di seguito indicati:
Modalità tecniche di realizzazione
Max 40 punti
Soluzioni organizzative proposte
Max 20 punti
Servizi aggiuntivi offerti
Max 20 punti
La Fondazione provvederà alla specificazione dei suddetti parametri di valutazione, nel rispetto dei principi di concorrenza, parità di trattamento, trasparenza e non discriminazione.

I SOGGETTI PROPONENTI
Sono ammessi a partecipare alla presente procedura i soggetti di cui all’art. 34 D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii..
Possono altresì partecipare fondazioni, associazioni, società cooperative, enti ed altri soggetti, che perseguano finalità istituzionali attinenti all’oggetto della presente procedura.

La partecipazione è possibile sia in forma singola che associata, nel rispetto di quanto previsto nel D.Lgs. 163/2006 e D.P.R. 207/2010.
Fermo restando quanto sopra possono partecipare alla presente procedura i soggetti che siano in possesso dei seguenti requisiti generali e speciali:
 assenza delle cause di esclusione previste dall’art. 38 D. Lgs. 163/2006;
 aver espletato nell’ultimo triennio (2011-2012-2013) almeno un servizio analogo a quelli oggetto della presente procedura in favore di soggetti pubblici o privati;
 per i soggetti tenuti all’iscrizione presso la CCIAA: iscrizione presso la CCIAA per lo svolgimento di attività attinenti a quelle oggetto del presente avviso;
 per i soggetti che non sono tenuti all’Iscrizione presso la C.C.I.A.A: la eventuale iscrizione ad Albi, Elenchi, Ruoli e/o similari, tenuti da Pubbliche Amministrazioni e/o da soggetti delegati, e regolarmente vigenti, che attesti in maniera valida ed efficace lo svolgimento di attività attinenti a quelle oggetto del presente avviso; in assenza, il concreto ed attuale perseguimento di finalità istituzionali attinenti a quelle oggetto del presente avviso, da attestare con lo statuto (la cui copia dovrà essere allegata alla dichiarazione).

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE
I soggetti interessati a partecipare alla presente procedura dovranno far pervenire, a pena di inammissibilità, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 17 marzo 2014 presso il seguente indirizzo “Napoli, Via dei Mille 60 – Palazzo Roccella PAN Palazzo delle Arti” un PLICO, debitamente chiuso, sigillato con ceralacca ovvero con strisce adesive o incollate, timbrato e/o controfirmato sui lembi di chiusura, recante all’esterno:
 l’indicazione ed i recapiti del mittente (denominazione o ragione sociale, sede ed altri dati identificativi, recapiti telefonici, nonché numero di fax e indirizzo di posta elettronica, ai quali inviare le comunicazioni relative alla presente procedura);
 il destinatario, ovvero “Fondazione Forum Universale delle Culture 2013”
ï‚· la dicitura “Esposizioni Basic sul tema ___________________ (n.b.: specificare uno dei quattro temi)”
 l’avvertenza di “NON APRIRE – PROTOCOLLARE ESTERNAMENTE”.
Il plico deve pervenire all’indirizzo sopra indicato, con una delle seguenti modalità:
1. a mezzo raccomandata del servizio postale universale ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 22 luglio 1999, n. 261;
2. mediante operatore (agenzia di recapito o corriere) munito di licenza individuale o di autorizzazione ai sensi rispettivamente degli articoli 5 e 6 del decreto legislativo 22 luglio 1999, n. 261. La consegna del plico può essere fatta esclusivamente nei seguenti giorni ed orari di apertura degli uffici: dal lunedì al venerdì, dalle 09.00 alle 16.00.
3. consegna a mano presso l’indirizzo in precedenza enunciato nei soli giorni feriali nell’orario dalle 10,00 alle 12.30.
Il recapito del plico entro il termine di decadenza sopra indicato rimane ad esclusivo rischio del mittente: a tal fine, si precisa che faranno fede esclusivamente la data e l’ora di arrivo. Saranno
pertanto ininfluenti la data e l’ora di spedizione ovvero la data e l’ora di ricezione da parte di soggetti diversi dal destinatario eletto.
Non saranno dunque presi in considerazione e non saranno aperti i plichi che, per qualsiasi ragione, non risultino pervenuti entro l’ora, il giorno e il luogo fissati. La Fondazione declina sin da ora ogni responsabilità relativa a disguidi postali o di qualunque altra natura che impediscano il recapito della suddetta documentazione entro il termine perentorio sopra indicato.
Il suddetto PLICO dovrà contenere al proprio interno, a pena di esclusione, n. 2 (due) buste distinte e separate:
ï‚· Busta A – DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ;
ï‚· Busta B PROPOSTA PROGETTUALE.
Le suddette due buste devono essere chiuse e sigillate con ceralacca ovvero con strisce adesive, timbrate e/o controfirmate su tutti i lembi di chiusura e devono contenere al loro interno tutto quanto indicato nei punti successivi.